martedì , 29 Settembre 2020

A Scuola io mi differenzio. Le buone pratiche del riciclo

L’uso corretto dei contenitori per la raccolta differenziata è una priorità educativa e sociale, prima che un obbligo legale.

L’uso corretto dei contenitori per la raccolta differenziata è una priorità educativa e sociale, prima che un obbligo legale.

La Bianco Igiene Ambientale e l’Amministrazione Comunale di Nardò, intimamente convinte dell’importanza di tutelare il proprio territorio grazie a buone pratiche di riciclo, ha consegnato nei mesi scorsi svariati contenitori per la raccolta differenziata interna a tutte le scuole di ogni grado della città. Ogni classe, laboratorio e uffici amministrativi avranno i contenitori in cartone per separare carta, plastica, lattine e vetro.

Alla consegna capillare degli ecobox  è stato proposto un progetto di educazione alla pari (peer education): saranno gli stessi alunni, opportunamente formati, a diventare esperti e responsabili per la raccolta differenziata nella loro scuola. La partecipazione è quello strumento che permette di responsabilizzarsi ed essere protagonisti di un’azione che, sebbene piccola, è davvero in grado di cambiare il presente e il futuro.

Le scuole che hanno aderito al progetto iniziano il loro percorso di apprendimento già dalla prossima settimana. Saranno forniti loro degli strumenti didattici semplici ma efficaci.

Quattro protagonisti sono i super eroi del riciclaggio: Lina la Lattina, Pietro il Vetro, Marta la Carta e Gino il Flaconcino. La riconoscibilità e la semplicità di questi personaggi è voluta: riciclare è un atto d’amore e di rispetto, è alla base del vivere civile e i ragazzi dai 6 ai 18 anni sono i migliori educatori possibili e quelli che possono veramente cambiare le cose.

Le prime scuole a partecipare nel corrente anno scolastico sono: l’Istituto Comprensivo Polo 1, il Liceo Classico Scientifico “Galileo Galilei”, l’Istituto Tecnico e Liceo Artistico “Ezio Vanoni”.

A piccoli ma decisi passi” afferma il Sindaco Risi unitamente all’Assessore all’Ambiente Francesca De Pace “ stiamo mettendo in atto tutte le iniziative necessarie per far attecchire nella nostra comunità la consapevolezza e l’importanza del rispetto dell’ambiente. La fascia giovane della popolazione, che nelle scuole trascorre buona parte della loro giornata, è quella che può veicolare le buone pratiche della raccolta differenziata a tutta la città. Ringraziamo vivamente i dirigenti scolastici ed i docenti che si stanno dimostrando disponibili all’iniziativa di sensibilizzazione”.

 

Il Sindaco Marcello Risi

L’Assessore all’Ambiente Francesca De Pace

Bianco Igiene Ambientale s.r.l.

About redazione

Guarda anche

Un malore improvviso e poi il decesso. Succede ora a Santa Maria al bagno

Accusa un malore mentre è in spiaggia a fare il bagno e, nonostante le manovre …