sabato , 19 Settembre 2020

ANCE LECCE CHIEDE ALL’ASL DI ANNULLARE O RETTIFICARE IL BANDO DI AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ARCHIVISTICA E CUSTODIA

L’Asl di Lecce ha indetto una gara per “l’affidamento del servizio di archiviazione, custodia e gestione della documentazione amministrativa e sanitaria dell’Azienda Sanitaria Lecce”.

L’Asl di Lecce ha indetto una gara per “l’affidamento del servizio di archiviazione, custodia e gestione della documentazione amministrativa e sanitaria dell’Azienda Sanitaria Lecce”.

 

Nel merito dei contenuti del bando, Ance Lecce è intervenuta segnalando all’Ente che le condizioni di partecipazione previste nello stesso sono particolarmente limitative e lesive del principio del “favor partecipationis”.

 

Ci si riferisce in particolare alla richiesta, al momento della presentazione dell’offerta, della disponibilità di locali, aventi determinate caratteristiche tecniche, escludendo la possibilità da parte dell’offerente di effettuare eventuali lavori di adeguamento degli stessi locali, entro un termine temporale stabilito decorrente dalla data di aggiudicazione della gara.

Tale previsione sembrerebbe essere indirizzata solo ed unicamente a concorrenti già in possesso di locali aventi requisiti richiesti, escludendo gli altri aspiranti alla esecuzione del servizio.

 

Inoltre ci sono diversi punti che evidenziano criticità procedurali che vanno dalle modalità indicate dal disciplinare per la presentazione dell’offerta ed alla scelta della stessa, nonché allo svolgimento del servizio, con una palese violazione, anche in queste ipotesi, del principio di libera concorrenza.

 

Ance Lecce, pertanto, ha chiesto alla Asl di annullare/rettificare il bando, al fine di consentire agli operatori economici interessati la possibilità di formulare una idonea offerta a tutto vantaggio dell’ASL, stante i limiti partecipativi alla gara.

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …