martedì , 29 Settembre 2020

LA VISITA AL SINDACO PER LAMENTARE LA POCA EFFICIENZA DEGLI UFFICI COMUNALI

Questa mattina, dopo l’ennesima lamentela raccolta da parte di cittadini, mi sono recato a Palazzo di Città ad incontrare il Sindaco, per ribadire, ancora una volta, le lamentele di tante persone attinenti i ritardi e la scarsa efficienza dell’apparato burocratico.

Questa mattina, dopo l’ennesima lamentela raccolta da parte di cittadini, mi sono recato a Palazzo di Città ad incontrare il Sindaco, per ribadire, ancora una volta, le lamentele di tante persone attinenti i ritardi e la scarsa efficienza dell’apparato burocratico. Intendo precisare che quando parlo di apparato burocratico mi riferisco non certo ai dipendenti, ma soprattutto ai dirigenti nelle mani dei quali sono le redini della gestione amministrativa. Non mi interessa cosa avvenga in altri comuni nei quali, comunque, noto una maggiore snellezza burocratica. Nel mio Comune registro reiterate lungaggini su tutto ciò che riguardi l’iter di ogni pratica amministrativa. C’è un principio di fisica che parla di vasi comunicanti e compartimenti a tenuta stagna. A Nardò, registro l’assenza del principio dei vasi comunicanti e la presenza di compartimenti a tenuta stagna. Non c’è collaborazione tra i vari settori. Si registra, continuamente, il principio dello “scarica barile”. Su alcuni importanti atti, spesso, il parere favorevole di un dirigente viene osteggiato dal parere negativo del dirigente di altro settore. Chi ne paga le conseguenze di tutto ciò, quotidianamente, sono i neretini. Oltre che il Sindaco, ho incontrato anche il Segretario Comunale, che è il Presidente del nucleo di valutazione. Ad entrambi ho chiesto che verifichino, attraverso il nucleo di valutazione tutto ciò che è possibile verificare al fine di appurare se sussistano o meno le condizioni di legge per riconoscere ciò che è previsto dalla legge che stabilisce i criteri per la produttività. 

Ho seri dubbi sul fatto che i contenuti dei vari PEG vengano realmente realizzati. Da cittadino di Nardò, spesso registro lamentele di centinaia di neretini che quotidianamente vengono bistrattati e rinviati da un ufficio all’altro, prima di comprendere a chi spetti risolvere i loro problemi. È ora di smetterla.

 

Giovanni Siciliano – Consigliere Povinciale

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …