venerdì , 25 Settembre 2020

Collemeto in Bici – Il resoconto dell'incantevole giornata! ***CON FOTO***

Il 10 maggio, un appuntamento ormai ricorrente per Collemeto che, di volta in volta, riserva entusiasmanti sorprese! Malgrado la giornata ventosa e la concomitanza di innumerevoli iniziative e manifestazioni nei paraggi, l’evento ha raccolto un numero abbastanza ampio di partecipanti alla biciclettata e il numero di presenze è cresciuto nel protrarsi della giornata durata fino alle 20,30, in un convivio gradevole, animato da numerose iniziative!

(Nella foto il gruppo di volontari della FIDAS di Collemeto insieme al Sindaco Cosimo Montagna di Galatina e al delegato alla frazione di Collemeto Luigi Lagna)

 

Il 10 maggio, un appuntamento ormai ricorrente per Collemeto che, di volta in volta, riserva entusiasmanti sorprese! Malgrado la giornata ventosa e la concomitanza di innumerevoli iniziative e manifestazioni nei paraggi, l’evento ha raccolto un numero abbastanza ampio di partecipanti alla biciclettata e il numero di presenze è cresciuto nel protrarsi della giornata durata fino alle 20,30, in un convivio gradevole, animato da numerose iniziative!

Uno staff organizzativo formato da uno “zoccolo duro”: Carlo Perrone, Sonia Venuti, Fernando Lupo, Antonio Geusa, fin troppo rodato e capace di raccogliere intorno a se un gruppo numerosissimo di collaboratori volontari e decisamente laboriosi, giovani e meno giovani, tutti accomunati da amorevoli entusiasmi! La passeggiata in bicicletta si è fermata in piena campagna, presso l’ex maneggio “lo vecchio”, location ottimale ed opportunamente adibita per accogliere un pubblico variegato intenzionato a trascorrere una giornata in piacevole compagnia! Un funzionale e “profumatissimo” angolo ristorazione casereccio, due angoli musica: uno dedicato alla “colonna sonora” della giornata ed al karaoke, curato da nostro instancabile DJ Wolf (alias Fernando Lupo) che ha trastullato e coinvolto i presenti, fino all’inizio della rassegna musicale iniziata a pomeriggio inoltrato su un palco appositamente allestito e curato con notevole entusiasmo, da Andrea Frisenda!

Ha gestito il susseguirsi di performance, simpaticamente, riempiendo gli immancabili “buchi” di spettacolo dovuti ai cambi di palco l’istrionico Antonio Geusa! Si sono susseguiti sul palco: “Drunk Bunnies” composto da Federico Franco alla chitarra, armonica piano e voce, Matteo Franco al basso e voce, Francesco Rizzo alla chitarra e voce e Luca Fonseca alla batteria. Hanno eseguito una serie di cover dei Green Day , un apertura decisamente giovanile e gradevole! A seguire: “Gli amici di Cesare“, band composta da Paolo Cesano batteria, Roberto Maruccia chitarra, Giuseppe Chiriatti Hammond e synth, Maurizio Manca basso, Cesare De Fiore piano e synth, Valeria Noceto voce, formata per onorare una festa annuale che è dedicata al revival di quello che erano la musica e i musicisti negli anni 70 a Lecce intitolata “La storia siamo ahinoi”, ed ha fatto “tappa” sul nostro palco con una serie di brani revival anni 70/80.

Decisamente a sorpresa ha calcato il palco il cantautore salentino Max Vigneri che, accompagnato dai suoi musicisti, ha eseguito tre pezzi del suo repertorio.

Successivamente,  quattro  pezzi  storici  del  repertorio  di  Carlos  Santana,  eseguiti  dal  gruppo “Proxima”: Antonio Candido Tastiere e voce,  Lorenzo Neglia Chitarra, Franco Imparato Basso,Giuseppe  Giuranno  Batteria,  Ennio  Rella  Batteria,  Gabriele  Sebaste  Timbales,  Gianluca  DanesiGongas.

Poi torna sul palco Cesare De fiore, stavolta con i “Semplicemente Gianni” gruppo che riproduce i famosissimi brani che hanno decretato il popolare successo di Gianni Morandi: Angelo Benedetto batteria, Antonio Montinari chitarre, Cesare De Fiore tastiere, Federico Niso voce, per l’occasione supportati da Maurizio Manca al basso.

La chiusura è stata curata da RafMurrone e PowerDrumEnsemble un Progetto che ormai collabora, abbastanza stabilmente con lo “zoccolo duro”, che ha eseguito due standard della musica popolare salentina riarrangiati ed un pezzo originale. Il susseguirsi delle performance, pur lottando con il calare della sera e l’abbassamento della temperatura, ha tenuto vivo l’interesse di un consistente numero di irriducibili!

Il bilancio globale della manifestazione è da ritenersi decisamente positivo e, i coinvolti, si augurano di poterla ripetere con rinnovato entusiasmo da parte di tutti.

About redazione

Guarda anche

ISPETTORI AMBIENTALI, UN ANNO DI ATTIVITÀ

200 SERVIZI EFFETTUATI, TANTA SENSIBILIZZAZIONE E 15 MILA EURO DI SANZIONIAmbiente e rifiuti, ecco il …