martedì , 20 Ottobre 2020

Disagi per anziani nella palazzina Arca, interviene CasaPound Italia

Nella mattinata del 4 settembre CasaPound Italia è intervenuta presso la palazzina sita in via XXV Aprile, dove i residenti sono costretti a vivere oramai da tempo in situazioni di grave difficoltà vista l’impossibilità di fruire dell’utilizzo dell’ascensore condominiale.

Nella mattinata del 4 settembre CasaPound Italia è intervenuta presso la palazzina sita in via XXV Aprile, dove i residenti sono costretti a vivere oramai da tempo in situazioni di grave difficoltà vista l’impossibilità di fruire dell’utilizzo dell’ascensore condominiale.

“Dopo essere intervenuti  per arginare l’annosa questione dei tagli indiscriminati della fornitura idrica nei quartieri popolari della nostra città – dichiara Pierpaolo Giuri referente locale di Cpi – ed esserci adoperati nei giorni scorsi per risolvere il problema dell’inutilizzabilità dell’ascensore delle palazzine comunali di via Carrino, siamo stati contattati dai residenti della palazzina di via XXV Aprile colpiti dal medesimo problema”.

“E’ vergognoso che gli inquilini – spiega il referente di Cpi –  nonostante siano in regola con i pagamenti relativi alle spese condominiali grazie a pesanti sacrifici economici, debbano subire queste vessazioni, frutto dell’incapacità amministrativa condominiale. Solo pochi giorni fa un’anziana signora è stata costretta a richiedere l’intervento dei vigili del fuoco, a causa del problema che insiste sulla palazzina in questione”.

“I residenti lamentano l’assenza di amministratori di condominio capaci e il silenzio delle istituzioni, colpevoli di non sollecitare con i mezzi legali opportuni, l’intervento dell’ Arca Sud Salento. Metteremo a disposizione – conclude Giuri – l’impegno del nostro movimento e la professionalità dell’avvocato Felice Lecciso, convocando nelle prossime settimane una assemblea condominale straordinaria per decidere le azioni da intraprendere per porre definitivamente rimedio a queste situazioni di abbandono e degrado”. 

About redazione

Guarda anche

TASSA SPAZZATURA, NUOVA BATOSTA TARGATA MELLONE

Il sindaco conferma l’aumento della Tari introdotto un anno fa (14,5%). Nessun “occhio di riguardo” …