sabato , 31 Ottobre 2020

Compost Fest venerdì 11 settembre alle 20

Compost Fest, l’11 settembre dalle ore 20.00presso la Saletta di Via Volta a Nardò, è il primo evento, organizzato dalla Bianco Igiene Ambientale in collaborazione con il Comune di Nardò, assessorato all’Ambiente, per sensibilizzare e informare la cittadinanza sul corretto uso della compostiera.

Una festa ma anche un modo per informare ed essere informati.

 

Compost Fest, l’11 settembre dalle ore 20.00presso la Saletta di Via Volta a Nardò, è il primo evento, organizzato dalla Bianco Igiene Ambientale in collaborazione con il Comune di Nardò, assessorato all’Ambiente, per sensibilizzare e informare la cittadinanza sul corretto uso della compostiera.

 

Una festa ma anche un modo per informare ed essere informati.

 

Ad aprire la serata un workshop sul compostaggio domestico a cura dell’associazione EMS Ente Modelli Sostenibili, una delle tre realtà del network CulturAmbiente Group, per informare e sensibilizzare su una pratica che permette di trasformare il rifiuto umido in compost, fertilizzante naturale a km0.

L’iniziativa è stata realizzata per promuovere la distribuzione gratuita di compostiere domestiche alle famiglie neretine. Il compostaggio domestico è un processo naturale per ricavare del buon terriccio dagli scarti organici di cucina e di giardino. È un ottimo fertilizzante per orti e piante: un modo naturale e rivoluzionario per riutilizzare i rifiuti organici. Durante la dimostrazione pratica sull’uso della compostiera, saranno distribuiti ai partecipanti simpatici eco-gadget.

Anche l’associazione Petalù, che all’interno della Saletta realizza un laboratorio-mostra del riuso creativo ed altre attività strettamente legate al recupero e riutilizzo dei rifiuto,  sarà parte di questo evento.

La musica del cantautore salentino Mino De Santis sarà,infine,l’accompagnamento ideale per la degustazione dei prodotti tipici offerti daMasseria Bellimento, Vini Bonsegna e Il Forno di Gaballo.

 

Tra le presentazioni e i banchetti allestiti anche  SfruttaZero, progetto di autoproduzioni di salsa di pomodoro di tipo cooperativo e mutualistico, con un intervento mirato sul loro operare e la vendita della salsa.

 L’evento vuole essere una festa e,insieme, offrire  la possibilità di modificare l’approccio individuale e sociale al  grande e delicato tema del riciclo dei

rifiuti organici al fine di diffondere e sensibilizzare la comunità sugli inestimabili valori  della salvaguardia dell’ambiente e della persona stessa.

About redazione

Guarda anche

ISPETTORI AMBIENTALI, UN ANNO DI ATTIVITÀ

200 SERVIZI EFFETTUATI, TANTA SENSIBILIZZAZIONE E 15 MILA EURO DI SANZIONIAmbiente e rifiuti, ecco il …