mercoledì , 28 Ottobre 2020

Cittadini, neritini, indignamoci adesso!

“Nardò,presa dalle imminenti elezioni,usa,come arma politica la costruenda fognatura di Porto Cesareo,ancora una volta gli amici neretini si ostinano a combattere battaglie di retroguardia,ma li capisco:in pochi anni hanno perso l’Agenzia delle Entrate, Equitalia,Tribunale, Ospedale, Discarica,insomma una disfatta su tutti i fronti,ragion per cui rimane loro solo quest’ultimo appiglio. Ma l’opera,lungi dall’essere una disfatta od una sconfitta per Nardò ha un utilità intrinseca  per entrambi i paesi e deve essere vista come opportunità non come divisione. Dopo aver letto l’acuto intervento scientifico del prof.Boero sono ancora più convinto che essa debba essere fatta senza se e senza ma…”.

“Nardò,presa dalle imminenti elezioni,usa,come arma politica la costruenda fognatura di Porto Cesareo,ancora una volta gli amici neretini si ostinano a combattere battaglie di retroguardia,ma li capisco:in pochi anni hanno perso l’Agenzia delle Entrate, Equitalia,Tribunale, Ospedale, Discarica,insomma una disfatta su tutti i fronti,ragion per cui rimane loro solo quest’ultimo appiglio. Ma l’opera,lungi dall’essere una disfatta od una sconfitta per Nardò ha un utilità intrinseca  per entrambi i paesi e deve essere vista come opportunità non come divisione. Dopo aver letto l’acuto intervento scientifico del prof.Boero sono ancora più convinto che essa debba essere fatta senza se e senza ma…”.
Quelle che avete appena letto non sono le dichiarazioni di un Pinco Pallino qualsiasi, che già di per sé sarebbe grave, ma dell’assessore (Sic!) di Porto Cesareo, già Sindaco dello stesso comune (doopio Sic!), Pasquale De Monte.
Secondo il dottor De Monte, mentre si sta parlando della fogna cesarina e quindi di una cosa fondamentale dal punto di vista ambientale, fra le cose che Nardò avrebbe perso nel corso degli anni, ci sarebbe anche la Discarica di Castellino.
Bene, caro dottor De Monte, la discarica in questione ed il suo uso, i cittadini di Nardò lo hanno combattuto per anni. Anni di battaglie, di esposti, di sconfitte e di vittorie. La definitiva chiusura dell’impianto è arrivata al termine di dure lotte per ottenerla ed i cittadini di Nardò, tutti, sono stati ben lieti di questo evento.
Ora, come Lei saprà, siamo in attesa che venga messa (chissà quando) definitivamente in sicurezza.
Il fatto che Lei la citi fra le cose che la nostra città ha perso è sintomatico di come Lei veda l’ambiente che la circonda e mi permetta di aggiungere una cosa: se fossi un cittadino cesarino, a seguito di queste sue dichiarazioni, sarei preoccupato.
Da neritino, invece, sono seriamente preoccupato per l’eventuale realizzazione del Tubo, dal momento che secondo Lei, assessore di uno dei comuni nel quale dovrà essere realizzata,  una discarica chiusa è una “disgrazia” e non una cosa positiva.

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …