giovedì , 24 Settembre 2020

L'Andrea Pasca torna alla vittoria. Le Pagelle

Dopo la “rocambolesca” sconfitta di Foggia, l’Andrea Pasca Frata Nardò riprende la propria marcia battendo in scioltezza ma dopo un primo tempo combattuto la Webbin Angel Manfredonia del duo americano Bohamon – Miller.

Dopo la “rocambolesca” sconfitta di Foggia, l’Andrea Pasca Frata Nardò riprende la propria marcia battendo in scioltezza ma dopo un primo tempo combattuto la Webbin Angel Manfredonia del duo americano Bohamon – Miller.

Tabellino Andrea Pasca Frata Nardò: Colella 6 Dell’Anna M. 3, Provenzano 12, Dell’Anna D. 1, Durante, Monier 23, Bjelic 24, Chirico 12, Durini 7, Ferilli 10.

COLELLA (8) Partita di sostanza per il play leccese. Parte in quintetto visto il doppio impegno e mette a disposizione la solita dose di esperienza ed ordine. Si fa sentire con gli arbitri quando necessario da era chioccia del gruppo. BARBA-PAPÀ

DELL’ANNA M. (8) Dopo qualche partita a guardare i compagni dalla panca Michelino ritorna ad avere minuti in campo, e lo fa con la solita voglia e presenza. Mette anche un’importantissima tripla a fil di sirena in uno dei pochi momenti di difficoltà del match. SEMPRE PRONTO

PROVENZANO (8,5) Nel primo tempo si intestardisce in penetrazioni,spesso fermate da falli non fischiati, giocando poco di squadra. Nel secondo tempo invece ritrova la solita lucidità ed aiuta la squadra a mettere a segno il break decisivo sacrificandosi anche nella metà campo difensiva. La mira non è ancora quella dei tempi migliori ma le partite dove rispolverarla arriveranno più in là. TALENTO A SERVIZIO

DELL’ ANNA D. (9) No, non sono pazzo. 9 in pagella con un solo punto a referto? Sì certo. Quando la squadra ha bisogno e nel buio compare il simbolo di Batman il nostro Super capitano indossa il mantello e recupera puntualmente quei 3, 4 rimbalzi difensivi ed offensivi vitali. Nella statistica del rapporto rimbalzi minuti giocati sarebbe sicuramente primo del girone. BATMAN FOREVER

DURANTE (10) Gioca solo due minuti ma a referto ci sono anche i 1200€ donati in beneficienza grazie all’iniziativa sua e di tutta la società che valgono un 10 in pagella. ALL AROUND

MONIER (9,5) Miglior difensore del campionato con distacco sul secondo a mio avviso. Ma questo lo sapevamo già. I primi tre minuti del secondo tempo sono da filmare e far vedere ai bambini del minibasket per far capire loro come attaccare un difesa. La “garra” sudamericana viene fuori in tutto il suo splendore e quando ci sarà in palio qualcosa di importante ne vedremo delle belle. MVP

BJELIC (9) Il suo talento è davvero sprecato. Si potrebbe organizzare una masterclass per i centri del girone e non solo. Le adesioni sono sicuro che sarebbero tante. Lo abbiamo visto segnare in tutti i modi ed in ogni partita lo ricorda a pubblico ed avversari. In una giornata per lui non esaltante ne mette 24. Non serve aggiungere altro. UNIVERSITÀ DEL PIEDE PERNO

CHIRICO (7,5) Probabilmente ha risentito del doppio impegno ravvicinato. In difesa distratto ed in attacco non incisivo come nelle gare precedenti. Ma il campionato è lungo ed è lecito rifiatare. Il fatto positivo è che nella scorsa stagione in una giornata di “pausa” non avrebbe messo 12 punti a referto. PIT STOP

DURINI (7,5) Partita sottotono per Federico che uscendo dalla panchina non riesce a prendere il ritmo gara. Penalizzato anche dai falli a causa di alcuni fischi arbitrali rivedibili non riesce ad innescarsi facendo vedere solo una bassa percentuale del suo potenziale. IN CARICAMENTO

FERILLI (8,5) La partita con Vieste ha cambiato la stagione di Giuseppe. Gioca con molta più fiducia e per un giocatore con le sue caratteristiche è fondamentale. Si fa trovare pronto quando il coach ha bisogno di lui e da il suo contributo in entrambe le metà campo. IN FIDUCIA

DI PASQUALE (9) Saggiamente dopo l’impegnativa sfida di Foggia giocata 48 ore prima, applica un turn over iniziale e cerca di gestire al meglio le energie del gruppo. Porta a casa una vittoria fondamentale grazie ad un rientro dagli spogliatoi, dopo l’intervallo lungo, poderoso. CONFERMA

PRES. DURANTE (10) Non vederlo sotto il canestro mi ha fatto preoccupare e non poco ed ero pronto per un voto molto basso. Poi l’eleganza e la pettula hanno riequilibrato il giudizio. A parte gli scherzi, Carlo merita un 10. E questa volta non per i successi sportivi ma perché, fare beneficienza con il sorriso e giorno per giorno non è da grandi presidenti ma da grandi uomini. CHAPEAU

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …