sabato , 26 Settembre 2020

Alle tre l'ultimo saluto a Viola!

Una piccola, minuscola bara bianca in una sala grande. Quasi a volerla fare sparire, come se la tragedia che ha coinvolto la piccola Viola non fosse mai accaduta. Accanto ad essa altri tre feretri, dei nonni e dalla zia del piccolo angelo.
All’interno della sala, allestita presso il Comune di Tuglie, tante persone in silenzio. Piegate in due sulle sedie a pregare e a chiedersi come sia potuto accadere.

Una piccola, minuscola bara bianca in una sala grande. Quasi a volerla fare sparire come se la tragedia che ha coinvolto la piccola Viola, non fosse mai accaduta. Accanto ad essa altri tre feretri, dei nonni e dalla zia del piccolo angelo.
All’interno della sala, allestita presso il Comune di Tuglie, tante persone in silenzio. Piegate in due sulle sedie a pregare e a chiedersi come sia potuto accadere.
Spetterà a Don Emanule Pasanisi l’arduo compito, nel pomeriggio di oggi, di tentare di far comprendere il perché di un simile evento. Un’intera famiglia distrutta dal dolore in un attimo. Una giornata trascorsa all’insegna dell’allegria e della spensieratezza trasformatasi in un attimo in un dramma.
Nella giornata di ieri, intanto, la mamma della piccola Viola ha chiesto ed ottenuto di poter salutare per l’ultima volta il suo angelo ed i suoi genitori, prima che i feretri venissero trasferiti nel comune salentino, mentre l’autista del mezzo che ha provocato l’incidente è stato tratto in arresto. Per lui l’accusa è di omicidio colposo plurimo.

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …