martedì , 29 Settembre 2020

Questione palazzetto: interviene il Presidente della Consulta per lo sport

In qualità di Presidente della Consulta Comunale per lo Sport, intendo esprimere piena solidarietà al presidente della Nuova Pallacanestro Andrea Pasca di Nardò, destinatario di una sanzione pecuniaria relativa all’utilizzo del Tensostatico di via Giannone durante le partite interne della squadra di basket.

In qualità di Presidente della Consulta Comunale per lo Sport, intendo esprimere piena solidarietà al presidente della Nuova Pallacanestro Andrea Pasca di Nardò, destinatario di una sanzione pecuniaria relativa all’utilizzo del Tensostatico di via Giannone durante le partite interne della squadra di basket.
Questo episodio, che è generato dalle prescrizioni impartite da una Commissione di Vigilanza del novembre 1995 (!!!), rende ancora più evidente il disagio nel quale si trovano ad operare le società sportive neretine, da sempre ostacolate dalla cronica mancanza di spazi adeguati per l’attività agonistica.
Sin dal suo insediamento, la Consulta ha invocato un sostanziale cambio di passo della politica sportiva cittadina ma, fino ad oggi, gli atavici problemi dell’impiantistica sono rimasti quelli di sempre. Anzi, sono peggiorati. In attesa di capire se l’apparato burocratico comunale favorirà o meno, in tempi brevissimi, la realizzazione, ad opera di privati, del nuovo palazzetto dello sport e della piscina e l’affidamento della gestione dello Stadio, si deve provvedere con urgenza a rendere agibile il Tensostatico di via Giannone e restituire alla fruibilità della cittadinanza il Polivalente della zona 167. Priorità in cima alla lista delle cose da fare di chi ha un’idea di città in linea con i livelli di crescita sociale attraverso lo sport.
Giuseppe Ienuso

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …