venerdì , 4 Dicembre 2020

Segnate questa data in rosso sul vostro calendario

L’appuntamento è di quelli da segnare in rosso sul calendario. Sabato 2 gennaio, infatti, nei locali de “La Saletta di Sotto”, in Piazza Pio XI (nei pressi della Cattedrale) si esibirà l'”Orchestra Stolta”.
Tuma, De Razza Tarantino, tre musicisti che si incontrano o, meglio, si rincontrano a distanza di anni per provare a mescolare ancora una volta le proprie esperienze e sensibilità musicali.
Le loro radici, che affondano in culture musicali diverse, come il jazz, il blues, la canzone italiana, la musica araba, la Tradizione musicale salentina, si sono già intrecciate in passato producendo “alberi musicali” forti e dai frutti esaltanti.

L’appuntamento è di quelli da segnare in rosso sul calendario. Sabato 2 gennaio, infatti, nei locali de “La Saletta di Sotto”, in Piazza Pio XI (nei pressi della Cattedrale) si esibirà l'”Orchestra Stolta”.
Tuma, De Razza Tarantino, tre musicisti che si incontrano o, meglio, si rincontrano a distanza di anni per provare a mescolare ancora una volta le proprie esperienze e sensibilità musicali.
Le loro radici, che affondano in culture musicali diverse, come il jazz, il blues, la canzone italiana, la musica araba, la Tradizione musicale salentina, si sono già intrecciate in passato producendo “alberi musicali” forti e dai frutti esaltanti.
Oggi tornano a riannodare il filo che li lega: il comune sentire, nell’anima e nel corpo, le suggestioni, le melodie e i ritmi delle musiche dei Sud del Mondo, dell’Italia Meridionale, del Mediterraneo.
Questo filo diventa conduttore nelle proposte musicali dell’ “Orchestrina Stolta” del trio Tuma, De Razza, Tarantino: le atmosfere arcane, affascinanti ed inquietanti, e allo stesso tempo passionali ed allegre, delle musiche e dei canti tradizionali dell’Italia Meridionale, dal Salento, alla Campania, alla Sicilia, centro del Mar Mediterraneo, si confrontano e si fondono le melodie lancinanti e nostalgiche della musica portoghese, i profumi di quelle arabe, la più poetica tradizione autoriale napoletana e italiana, ma anche con forme musicali moderne come il jazz, il blues o con le melodie sudamericane e i “tempi dispari” della musica balcanica. Musiche e ritmi che “transitano” nei musicisti e ne escono ogni volta con nuove sfumature. Così come non temono, i tre musicisti, esperimenti di rielaborazioni e composizioni originali.
L’Orchestrina Stolta è composta da:
Marco TUMA (fiati)
Raoul DE RAZZA (chitarre)
Giuseppe TARANTINO (canto, voce narrante, chitarra)

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …