giovedì , 3 Dicembre 2020

Il Blocco Studentesco chiude simbolicamente le sedi di Stp e Fse e promette battaglia

Inerzia e incompetenza continuano ad essere le parole chiave del modus operandi delle aziende di trasporto pubblico Stp e Fse,  sorde alle richieste  avanzate dagli esponenti del Blocco Studentesco, che, stanchi di aspettare, hanno simbolicamente chiuso le sedi delle società e della provincia con del nastro.

Inerzia e incompetenza continuano ad essere le parole chiave del modus operandi delle aziende di trasporto pubblico Stp e Fse,  sorde alle richieste  avanzate dagli esponenti del Blocco Studentesco, che, stanchi di aspettare, hanno simbolicamente chiuso le sedi delle società e della provincia con del nastro.

“Avevamo promesso di portare a termine la battaglia contro i disservizi legati ai trasporti pubblici, il cui malfunzionamento ha ormai raggiunto livelli imbarazzanti. Dopo aver raccolto quasi duemila firme nelle scuole di Lecce e provincia – si legge in una nota diffusa dal movimento- abbiamo chiesto un incontro ai dirigenti delle due società, richiesta che non ha ancora ricevuto risposta. Siamo stanchi di aspettare. Gli studenti hanno il diritto di fruire di un servizio dignitoso, sicuro e puntuale, diverso dunque da quello attualmente offerto.”

“L’azione provocatoria ha lo scopo di richiamare l’attenzione di chi, pur detendendo poteri dispositivi, non sembra prodigarsi per risolvere i numerosi problemi legati alla gestione del servizio. In seguito all’entrata in vigore della legge Delrio le facoltà delle provincie sono state notevolmente ridotte e con esse anche l’autonomia economica di cui erano dotatae, ma resta una competenza provinciale il funzionamento del servizio di trasporto pubblico. Questa è una battaglia che combatteremo fino alla fine – conclude la nota- fino a quando non avremo delle risposte. Non rimarremo con le mani in mano ad attendere delle risposte e delle soluzioni che sarebbero già dovute arrivare. Ogni studente avrà il servizio di trasporto che merita, in un modo o nell’altro: anche questa è una promessa.”

About redazione

Guarda anche

ISPETTORI AMBIENTALI, UN ANNO DI ATTIVITÀ

200 SERVIZI EFFETTUATI, TANTA SENSIBILIZZAZIONE E 15 MILA EURO DI SANZIONIAmbiente e rifiuti, ecco il …