venerdì , 10 Luglio 2020

Andrea Giuranna si presenta agli elettori

Miei concittadini,

con orgoglio e senso di responsabilità vi annuncio la mia candidatura come consigliere alle prossime elezioni comunali. La mia è sicuramente una scelta affascinante quanto coraggiosa, emersa dalla forte volontà di contribuire, in prima persona, al cambiamento della nostra splendida città.

 

Miei concittadini,

 

con orgoglio e senso di responsabilità vi annuncio la mia candidatura come consigliere alle prossime elezioni comunali. La mia è sicuramente una scelta affascinante quanto coraggiosa, emersa dalla forte volontà di contribuire, in prima persona, al cambiamento della nostra splendida città.

 

Per tale ragione ho scelto di condividere pienamente il progetto di radicale cambiamento promosso dall’amico Pippi Mellone, persona cara, preparata, ambiziosa e determinata.

Nel febbraio del 2014 ho conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università del Salento e da circa due anni esercito l’attività di tirocinante presso uno studio legale. Nel marzo del predetto anno sono stato eletto Presidente dell’Associazione politico-culturale Riprendiamoci Nardò e grazie a questo incarico ho sottoscritto, con i miei associati, diverse iniziative, per citarne alcune ricordo le raccolte alimentari, le raccolte firme per la difesa ed il ripristino di servizi ai cittadini e le affannose battaglie per la valorizzazione del centro storico.

Inevitabilmente le mie attività vanno sovente a convergere nell’ambito giuridico in ragione del mio percorso di studi ed della mia vita professionale. Ho avuto il piacere e l’onore, infatti, di organizzare a Nardò numerosi convegni presieduti da magistrati e docenti universitari per approfondire temi come la criminalità organizzata, le pubbliche amministrazioni, la gestione di risorse da parte di queste ultime, le energie rinnovabili ed infine lo sport e la piaga del calcio scommesse.

Il mio impegno, quindi, prima che politico, si riveste di un sentimento di amore per Nardò. Ho intenzione di mettermi a disposizione, offrendo al luogo in cui sono nato ed ai suoi cittadini la mia esperienza, il mio percorso, la mia passione e perché no, la mia giovane età.

La mia candidatura, dunque, non sarà contraddistinta da promesse e condizionamenti. Tutto quello di cui dispongo è la mia persona, la mia sincerità e la mia parola.

Vi chiedo di darmi una possibilità e di mettermi alla prova.

 

Con umiltà e sincerità,

 

Andrea Giuranna.

About redazione

Guarda anche

Strali su Facebook, comizi e insulti a giornalisti e opposizione. Ma il sindaco non smentisce i contenuti dell’indagine della Questura di Lecce

Doveva parlare di parentopoli e ci siamo ritrovati in un comizio. È la triste sintesi …