mercoledì , 21 Ottobre 2020

Valorizzazione delle professionalità neritine? Interviene Siciliano

Il sindaco Mellone conferisce un importante incarico nel suo staff ad Angelo Antonio Calabretti, 71 anni, di Galatina, pensionato. Per la serie il nuovo che avanza. Naturalmente, alla faccia della valorizzazione delle professionalità neritine. Si tratta di un funzionario pubblico accusato di turbativa d’asra nell’ambito di un’inchiesta per reati molto gravi.

Il sindaco Mellone conferisce un importante incarico nel suo staff ad Angelo Antonio Calabretti, 71 anni, di Galatina, pensionato. Per la serie il nuovo che avanza. Naturalmente, alla faccia della valorizzazione delle professionalità neritine. Si tratta di un funzionario pubblico accusato di turbativa d’asra nell’ambito di un’inchiesta per reati molto gravi. Ventidue persone, fra cui il dott. Calabretti, compariranno il prossimo ottobre davanti al Giudice per le udienze preliminari. Solo la tempestiva e netta presa di posizione della minoranza ha costretto Mellone a fare retromarcia. Si tratta certamente di una nomina assai inopportuna. Tutto questo dà il senso dell’approssimazione con la quale i neo rivoluzionari intendono gestire la cosa pubblica, affidando ruoli di forte responsabilità a persone delle quali conoscono poco o quasi nulla.

Mentre si commemora Borsellino, si nominano nel nostro comune, con il ruolo di consulenti legali in posizione di staff, ex funzionari pubblici accusati di gravi reati che secondo il pubblico ministero sarebbero stati commessi mentre erano in servizio. Ora chiediamo a gran voce, considerato, anche, che il Sindaco Mellone ha affermato di non essere a conoscenza dell’indagine riguardante Calabretti, come si è arrivati alla nomina, per quali ragioni si è voluto approvarla e perché il funzionario in pensione scelto dal sindaco è stato preferito alle tante professionalità, giovani e meno giovani, della Città.

Anche alla luce di quanto giorno dopo giorno sta accadendo a Palazzo di Città, saremo sempre più vigili nei confronti di un sindaco e di una maggioranza che stanno dimostrando pienamente la loro inadeguatezza ad amministrare la seconda Città della provincia.

I Consiglieri Comunali

Marcello Risi
Carlo Falangone
Lorenzo Siciliano
Daniele Piccione

About redazione

Guarda anche

TASSA SPAZZATURA, NUOVA BATOSTA TARGATA MELLONE

Il sindaco conferma l’aumento della Tari introdotto un anno fa (14,5%). Nessun “occhio di riguardo” …