venerdì , 10 Luglio 2020

In fila alla posta sotto il sole cocente

In fila alla posta ma sotto il solo cocente. Una non meglio precistata normativa (almeno gli impiegati che si trovano ad affrontare la folla che chiede spiegazioni, rispondono così), impedirebbe di consentire l’accesso di un numero elevato di utenti all’interno dell’ufficio postale.
Così, coloro che devono recarsi alla Posta per pagare i bollettini o peggio gli anziani che vi si recano per ritirare la pensione, sono costretti ad attendere fuori dagli uffici, sotto il sole, prima che venga consegnato loro il biglietto per fare una nuova fila, questa volta “climatizzata”.
Nulla da eccepire. Se una norma esiste è il caso che venga rispettata. Ma un minino di elasticità potrebbe consentire soprattutto, come detto, alle persone anziane di non dover soffrire.
Una volta entrati, infatti, ci si accorge che lo spazio sarebbe più che sufficiente ad accogliere altre persone senza, per questo, causare problemi.
Se è giusto che non si lavori nei campi dalle 12 alle 16, altrettanto giusto sarebbe evitare che qualche utente possa accusare un malore dovuto all’eccesivo caldo.
Roberto De Pace
(Immagine tratta dal web)
fila posta

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …