venerdì , 3 Luglio 2020

SI RICHIUDONO NUOVAMENTE I RUBINETTI DELLE PALAZZINE DELLA 167

Logo_Acquedotto_PuglieseL’AQP annuncia attraverso un comunicato stampa che ben tre sentenze del TAR affermano che è giusto “tagliare” l’acqua ai cittadini morosi, sancendo l’illegittimità delle “ordinanze contingibili e urgenti” emanate da un Sindaco, finalizzate al ripristino della fornitura idrica sospesa per morosità agli inquilini delle palazzine degli ex IACP, ora Arca Sud Salento.
Ok! E adesso?
Passato il periodo estivo quando l’AQP forte di queste sentenze tornerà a “chiudere i rubinetti” non solo degli inquilini morosi, ma anche di chi paga regolarmente, in quanto gli stabili Arca Sud sono provvisti di contatore AQP unico, come si risolverà il problema?
L’Arca Sud Salento ha già dichiarato di aver proceduto negli ultimi anni ad anticipi per le quote degli inquilini morosi, al fine di garantire gli utenti regolari, versando cospicue
somme di denaro che superano i 2,5 milioni di euro, e che essendo il livello di morosità del Salento del tutto anomalo rispetto al resto del territorio regionale, diventa economicamente insostenibile per l’ente sostenere altri anticipi.
Inoltre, sempre Arca Sud, ad Aprile, ammetteva che la situazione era esplosiva e che bisognava correre immediatamente ai ripari, annunciando “un’inversione a gomito” attraverso verifiche in tutti i Comuni, con incontri istituzionali da tenere assieme ai Sindaci nelle aule consiliari. E poi, tavolo con il Prefetto e trattativa con AQP, per spingere sull’acceleratore dell’autonomia di ogni singolo inquilino, attraverso l’installazione di contatori separati.
Buone le intenzioni. Si è agli inizi, si vedrà passo dopo passo. E intanto?
Molti Sindaci, tra cui anche quello di Lecce Paolo Perrone, hanno già evidenziato il problema alla Regione, senza un riscontro risolutivo.
Allora, davanti a tutto ciò, ci chiediamo, un Sindaco che altro poteva fare se non emettere un’ordinanza per garantire igiene e sanità pubblica anche a chi, pagando regolarmente le bollette, si sarebbe ritrovato senza un bene primario come l’acqua?

Mino Natalizio – Direzione Provinciale PD

About redazione

Guarda anche

È venuto a mancare all’affetto dei suoi cari Antonio Romano.

Volto molto noto ed amato in città, ha gestito per anni la sua tabaccheria.Nel 1974, …