lunedì , 28 Settembre 2020

Da non perdere stasera

In occasione della Giornata nazionale della Speleologia 2016 (1 e 2 ottobre) si terrà a oggi a Nardò (inizio ore 21), una conferenza sul tema Il fenomeno carsico e le grotte sommerse del Salento, con una relazione di Raffaele Onorato, presidente del Centro di Speleologia Sottomarina Apogon. L’evento sarà ospitato nella sala conferenze dell’Acquario del Salento a Santa Maria al Bagno e gode del patrocinio dell’amministrazione comunale.

Il fenomeno carsico ha esercitato la propria attività in vario modo, per un lunghissimo arco di tempo. Le continue oscillazioni del livello del mare non hanno lasciato solo i tipici segni dei terrazzi marini, ma una quantità di cavità naturali, formatesi sicuramente in ambiente aereo, che oggi si trovano sia sopra che sotto il livello del mare. In particolare, nella relazione di Onorato si farà riferimento al tratto costiero jonico, in territorio di Nardò, nel Parco naturale di Porto Selvaggio e Palude del Capitano, con le celeberrime grotte preistoriche, la cattedrale sommersa de Le Corvine e le spundulate, suggestivi laghetti carsici dalle acque cristalline.

La Giornata nazionale della Speleologia 2016 è organizzata dalla Società Speleologica Italiana, dal Club Alpino Italiano e dal Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico con il supporto di AGTI, Associazione Grotte Turistiche Italiane. È un contenitore che permette a tutte le realtà speleologiche italiane di comunicare e mettere in risalto i singoli appuntamenti proposti. La Giornata è un’opportunità per far conoscere e avvicinarsi al mondo sotterraneo. È occasione per accompagnare, far visitare, tenere presentazioni, divulgare correttamente quanto esiste “oltre la soglia del buio”. È un’azione collettiva per salvaguardare gli ipogei e tutelare la speleologia, come disciplina di conoscenza e corretto strumento di viaggio nel mondo sotterraneo.

About redazione

Guarda anche

ISPETTORI AMBIENTALI, UN ANNO DI ATTIVITÀ

200 SERVIZI EFFETTUATI, TANTA SENSIBILIZZAZIONE E 15 MILA EURO DI SANZIONIAmbiente e rifiuti, ecco il …