mercoledì , 30 Settembre 2020

Operazione San Martino: ce n'è per tutti

Denunciati Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti :
 
– C.W. e P.M. entrambi 18enni, residenti a Sogliano Cavour, celibi, studenti, incensurati. i predetti, in Sogliano Cavour, fermati per un controllo sulla circolazione stradale, nell’atto di perquisire l’autovettura in loro possesso, veniva rinvenuto nell’abitacolo 144,85 grammi di marijuana, suddivisa in dosi e sistemata in bustine di plastica nonché un bilancino di precisione. Il tutto sottoposto a sequestro;
 
Deferito in stato di libertà per evasione:
 
– P.M., 54enne, residente Aradeo, celibe, nullafacente, censurato, in atto sottoposto alla misura della detenzione domiciliare per reati contro il patrimonio. L’uomo, nel corso di controllo di polizia per l’accertamento della sua permanenza in casa, risultava assente;
 
Deferito in stato di libertà per disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone:
 
– A.G., 66enne, residente Galatone, coniugato, incensurato. L’uomo, interno proprio esercizio pubblico, effettuava serata musicale mediante utilizzo strumentazione completa karaoke, senza prescritta autorizzazione. Apparecchiatura veniva sottoposta a sequestro.
 
Deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza:
 
– G.C., 39enne, residente a Galatone, coniugato, artigiano, censurato. Il predetto, in Galatone, in seguito controllo circolazione sulla circolazione stradale, veniva trovato alla guida del proprio moto ape piaggio in evidente stato di ebbrezza. Il mezzo è stato sottoposto a sequestro;
 
Deferito in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza e sotto influenza di sostanze stupefacenti:
 
– C.S., 28enne, residente a copertino, celibe, nullafacente, incensurato. il predetto, in Copertino, mentre si trovava alla guida della propria autovettura fuoriusciva dalla sede stradale, riportando lievi ferite. in seguito ai dovuti accertamenti tossicologici effettuati presso il locale ospedale è stato riscontrato in stato di ebbrezza e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti.
 
Deferita in stato di libertà per furto aggravato:
 
– F.A.M., 59enne, residente a Nardò, coniugata, casalinga, incensurata. La predetta in detto centro, seguito controllo, trovata possesso di alcuni generi alimentari nascosti interno propria borsa, asportati poco prima da interno supermercato quel centro. La merce rinvenuta è stata restituita all’avente titolo;
 
– M.A., 41enne, residente a Sannicola (le), coniugato, pescatore, censurato. Il predetto, in località Rivabella, unitamente ad altro complice, allo stato rimasto sconosciuto, si rendeva responsabile di furto di una imbarcazione “pedalò” denunciata rubata dal proprietario.
 
Deferito in stato di libertà per truffa:
 
– F.R.,19enne, residente a noto (SR), celibe, censurato. il predetto, in Galatone, si rendeva responsabile di truffa ai danni della signora R.E. 36enne, residente Galatone, medico. Il predetto, simulava sinistro stradale “c.d. truffa dello specchietto”, chiedendo alla predetta immediato risarcimento in denaro.
Deferito in stato di libertà per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere:
 
– M.A., 17enne, residente a Nardò, celibe, studente, incensurato. Il predetto, in Nardò, seguito perquisizione personale trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 16 centimetri di cui 7 di lama, sequestrato. Inoltre, deteneva 0,4 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, pure sequestrata. Per cui, segnalato alla prefettura di Lecce per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti;
 
– G.C., 24enne, residente a Copertino, celibe, nullafacente, incensurato. Il predetto, in Copertino, in seguito a controllo sulla circolazione stradale, senza giustificato motivo, teneva nella propria autovettura una pistola a gas (di libera detenzione) con bomboletta inserita Mod. 92 Fs calibro 4.5 mm con n.8 piombini inseriti, priva di tappo rosso; n. 1 mazza da baseball e n. 1 coltello multiuso, il tutto sottoposto a sequestro.
Segnalato al sindaco ed alla Camera del Commercio di Lecce per vendita di giochi per bambini privi di qualsivoglia indicazione a tutela dell’acquirente:
 
– W.C., 29enne cittadino nazionalità cinese, titolare di attività commerciale in Nardò. In seguito al controllo della propria attività venivano sottoposti a sequestro amministrativo 324 confezioni giochi per bambini, privi della composizione, della sede legale del prodotto, della presenza di materiale e di sostanze che possono arrecare danno all’uomo e prive di alcuna indicazione in lingua italiana. Elevata sanzione amministrativa di 1.032 euro. Il valore della merce sequestrata è di 629,50 euro.

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …