sabato , 26 Settembre 2020

Meningite: secondo caso sospetto in poche ore. Cresce la paura in città

Secondo caso di sospetta meningite in poche ore ed a Nardò cresce la paura.
Dopo la bambina di cinque anni ricoverata in un primo momento presso l’ospedale Vito Fazzi di Lecce e successivamente trasferita presso il Policlinico di Bari, tocca ora ad una sessantenne neritina.
La donna sarebbe giunta presso l’ospedale di Gallipoli in stato di coma e dopo essere stata ricoverata e sottoposta ad accertamenti, sarebbe emersa la possibilità che  sia stata colpita da meningite batterica.
Da qui è partito il monitoraggio nei confronti di tutto il personale medico e paramedico che ha avuto contatto con la sessantenne nelle ultime ore, nonché nei confronti dei parenti della sessantenne.
Due casi in poche ore, dicevamo, che iniziano a preoccupare non poco la cittadinanza neritina. Si attende ora l’esito di tutti gli esami per capire se effettivamente si tratti di meningite e per stabilirne l’origine.

Castello_Acquaviva_di_Nardò

About redazione

Guarda anche

Gravissimo incidente domestico

Un gravissimo incidente domestico si è verificato in questi minuti a Nardò, in via San …