venerdì , 25 Settembre 2020

Enorme spreco di denaro pubblico?

Chiunque di voi legga Agorà News è consapevole di leggere una Testata, un blog o in qualunque modo lo vogliate chiamare, che cerca di fare informazione in maniera del tutto imparziale.

Noi non stiamo né da una parte né dall’altra ma cerchiamo, nei limiti delle nostre possibilità ed alle volte compiendo evidenti errori, di mettere a conoscenza la cittadinanza su quello che avviene nel territorio neritino.

La polemica odierna verte sulla gestione dell’emergenza neve dei mesi scorsi e sui circa 23.000 euro che il Comune ha speso per affrontarla.

Abbiamo ricevuto sia il comunicato del Consigliere di opposizione Siciliano (PD) che quello dei consiglieri Giuranna e Durante che possiamo riassumere così: “enorme spreco di denaro pubblico”, le accuse; “noi eravamo là, a spalare la neve, e non ti abbiamo visto”, la difesa.

A prescindere dalle diatribe che poco ci interessano, abbiamo fatto una ricerca su quanto affettivamente possa costare un mezzo spargi-sale. In base alle convenzioni di alcuni comuni abbiamo potuto stabilire in 150 euro all’ora il costo medio per l’utilizzo della macchina a cui si vanno ad aggiungere circa 70 euro all’ora per l’operatore. Quindi, dal momento che si è lavorato quasi ininterrottamente per circa 48 ore e con più di un mezzo impegnato nell’attività, la cifra appare più che legittima.

Detto questo si può discutere, poi, sulla reale opportunità di utilizzare i mezzi spargi-sale anche in zone di scarsa affluenza. Sull’opportunità di chiamare Tizio, anziché Caio o Sempronio, oppure sull’opportunità dei tanti selfie scattati nelle ore incriminate oppure, ancora, sui manifesti di ringraziamento. Queste cose le lasciamo alla “sensibilità” di ogni lettore che, siamo sicuri, è abbastanza intelligente da farsi un’idea precisa.

A noi piace fare questo tipo di informazione, a voi la scelta di seguirci o meno.

Roberto De Pace

 

About Roberto De Pace

Guarda anche

POLIVALENTE, INIZIATI I LAVORI

IL POLIVALENTE DI VIA CUOCO VOLTA PAGINA, INIZIATI OGGI I LAVORIIntervento da quasi 400 mila …