mercoledì , 24 Febbraio 2021

Ho un rigurgito antifascista e quindi sfilo

Si terrà questo pomeriggio a Nardò, a partire dalle ore 16, con partenza da via XX Settembre, la  manifestazione antifascista, per l’attuazione della Costituzione, contro ogni forma di apologia del fascismo e di ricostituzione del partito fascista, comunque mascherata.

L’ANPI ha deciso di compiere un passo avanti nella propria iniziativa ed elaborazione sul tema dell’antifascismo (inteso nel senso più ampio, contro tutti i “fascismi”), istituendo per il 27 maggio una giornata nazionale antifascista.

Lo fa dedicando al tema una giornata d’impegno di tutte le associazioni, organizzazioni e singoli individui che si ritrovano nel valore dell’antifascismo attivo. Pertanto chiediamo ed invitiamo chiunque voglia prendere parte al “Corteo antifascista” che si terrà a Nardò a partire dalle ore 16:30 da via XX settembre.

Adesioni: Coordinamento Regionale Antifascista, Anpi provinciale Lecce, sezioni ANPI di Martano e di Galatone, Arci Lecce, Arci Nardò Centrale, Unione degli Studenti Lecce e provincia, Nardò Bene Comune, Link Lecce, Rete della Conoscenza Lecce, Diritti a Sud, Comitato No Tap, Studenti Indipendenti, Terra Rossa, Arcygay Salento, Salento pride, Articolo 1, Sinistra Italiana, Giovani Democratici, Rifondazione Comunista, Monteroni a Sinistra (MaS).

Questa iniziativa declina in questo modo a Nardò la giornata nazionale antifascista lanciata dall’ANPI in tutta Italia, rivolta soprattutto verso la gioventù, intesa come campagna permanente per attrezzare le nuove generazioni nella battaglia culturale contro tutti i fascismi e contro le subculture neofasciste che portano a odio, aggressività, razzismo, omofobia, nazionalismo, sovranismo, culto macabro dei “caduti” della Repubblica Sociale Italiana e dei neofascisti degli anni ’70.

Queste ideologie informano anche la giunta di Nardò a partire dal suo sindaco, che ha pure lanciato un suo movimento politico chiamato “Andare oltre” che a Lecce appoggia la candidatura di Delli Noci ed è presente anche in altri comuni. Il motto “Andare oltre” è copyright di Pino Rauti, già segretario nazionale del MSI, già inquisito a suo tempo per lo stragismo degli anni ’70. Dopo il riuscitissimo presidio antifascista a Nardò in concomitanza con un’assemblea pubblica di “Blocco studentesco”, associazione studentesca di CasaPound, si manifestò la necessità di formare sulla stessa Nardò, che ha tradizioni antifasciste e di lotte sociali non indifferenti, un “comitato unitario antifascista” permanente, e la manifestazione di sabato, pacifica e democratica, deve andare in questa direzione. Andare verso un comitato fondato sulle associazioni, che sono la carne viva del paese che resiste, capace di produrre quegli antidoti culturali e morali alle ideologie fasciste che allignano da decenni nelle viscere del paese e tendono a riprodursi nello scenario di crisi democratica in tutta Europa.

About Roberto De Pace

Guarda anche

Tutti contro uno!

Mentre il Sindaco Pippi Melllone ha già lanciato da tempo la propria campagna elettorale, schierando …