venerdì , 25 Settembre 2020

Ho un rigurgito antifascista e quindi sfilo

Si terrà questo pomeriggio a Nardò, a partire dalle ore 16, con partenza da via XX Settembre, la  manifestazione antifascista, per l’attuazione della Costituzione, contro ogni forma di apologia del fascismo e di ricostituzione del partito fascista, comunque mascherata.

L’ANPI ha deciso di compiere un passo avanti nella propria iniziativa ed elaborazione sul tema dell’antifascismo (inteso nel senso più ampio, contro tutti i “fascismi”), istituendo per il 27 maggio una giornata nazionale antifascista.

Lo fa dedicando al tema una giornata d’impegno di tutte le associazioni, organizzazioni e singoli individui che si ritrovano nel valore dell’antifascismo attivo. Pertanto chiediamo ed invitiamo chiunque voglia prendere parte al “Corteo antifascista” che si terrà a Nardò a partire dalle ore 16:30 da via XX settembre.

Adesioni: Coordinamento Regionale Antifascista, Anpi provinciale Lecce, sezioni ANPI di Martano e di Galatone, Arci Lecce, Arci Nardò Centrale, Unione degli Studenti Lecce e provincia, Nardò Bene Comune, Link Lecce, Rete della Conoscenza Lecce, Diritti a Sud, Comitato No Tap, Studenti Indipendenti, Terra Rossa, Arcygay Salento, Salento pride, Articolo 1, Sinistra Italiana, Giovani Democratici, Rifondazione Comunista, Monteroni a Sinistra (MaS).

Questa iniziativa declina in questo modo a Nardò la giornata nazionale antifascista lanciata dall’ANPI in tutta Italia, rivolta soprattutto verso la gioventù, intesa come campagna permanente per attrezzare le nuove generazioni nella battaglia culturale contro tutti i fascismi e contro le subculture neofasciste che portano a odio, aggressività, razzismo, omofobia, nazionalismo, sovranismo, culto macabro dei “caduti” della Repubblica Sociale Italiana e dei neofascisti degli anni ’70.

Queste ideologie informano anche la giunta di Nardò a partire dal suo sindaco, che ha pure lanciato un suo movimento politico chiamato “Andare oltre” che a Lecce appoggia la candidatura di Delli Noci ed è presente anche in altri comuni. Il motto “Andare oltre” è copyright di Pino Rauti, già segretario nazionale del MSI, già inquisito a suo tempo per lo stragismo degli anni ’70. Dopo il riuscitissimo presidio antifascista a Nardò in concomitanza con un’assemblea pubblica di “Blocco studentesco”, associazione studentesca di CasaPound, si manifestò la necessità di formare sulla stessa Nardò, che ha tradizioni antifasciste e di lotte sociali non indifferenti, un “comitato unitario antifascista” permanente, e la manifestazione di sabato, pacifica e democratica, deve andare in questa direzione. Andare verso un comitato fondato sulle associazioni, che sono la carne viva del paese che resiste, capace di produrre quegli antidoti culturali e morali alle ideologie fasciste che allignano da decenni nelle viscere del paese e tendono a riprodursi nello scenario di crisi democratica in tutta Europa.

About Roberto De Pace

Guarda anche

POLIVALENTE, INIZIATI I LAVORI

IL POLIVALENTE DI VIA CUOCO VOLTA PAGINA, INIZIATI OGGI I LAVORIIntervento da quasi 400 mila …