lunedì , 1 Marzo 2021

Un chilo e ottocento grammi di marijuana e finisce in carcere

Nella mattinata di ieri gli agenti del Commissariato di P.S. di Nardò, nell’ambito di specifici controlli di polizia svolti sul territorio cittadino, al fine di contrastare il reato di spaccio sostanze stupefacenti, a seguito di una proficua attività di osservazione che ha portato a registrare uno strano via-vai in una determinata zona di Nardò, hanno deciso di intervenire presso un’abitazione di un 39enne del posto, Roberto Patera.

Nel corso della perquisizione domiciliare, all’interno di un pensile della cucina, gli agenti hanno trovato un bilancino elettronico di precisione perfettamente funzionante e la chiave di un’autovettura che è stata poi oggetto di perquisizione.

All’esito del controllo effettuato all’interno del veicolo, gli agenti del locale Commissariato di P.S. hanno rinvenuto complessivamente circa 1.8 Kg. di sostanza stupefacente del tipo marijuana, confezionata con cellophane e nastro per imballaggio che era stata nascosta in parte sotto il sedile lato guida ed in parte all’interno del vano motore.

La sostanza stupefacente è stata sottoposta a sequestro e l’arrestato è stato condotto presso il Carcere di Borgo S. Nicola, perché risponde del reato di detenzione ai fini di commercio di sostanza stupefacente.

 

About Roberto De Pace

Guarda anche

Tutti contro uno!

Mentre il Sindaco Pippi Melllone ha già lanciato da tempo la propria campagna elettorale, schierando …