domenica , 29 Novembre 2020

Dirigente poco collaborativo? Scatta l’esposto al Prefetto ed al Commissario

Un esposto è stato presentato questa mattina al Prefetto di Lecce, Claudio Palma, ed al Dirigente del Commissariato di P.S., Pantaleo Nicolì, da parte dei consiglieri comunali di minoranza, Lorenzo Siciliano e Daniele Piccione.

La denuncia farebbe riferimento alla mancata risposta, entro i termini previsti, da parte di un Dirigente del Comune di Nardò ad alcune istanze presentate dai consiglieri comunali.

Ma non finisce qui. Nell’esposto si fa riferimento ad un episodio accaduto questa mattina quando i due consiglieri del Pd si sono recati presso il settore servizi sociali per chiedere dei chiarimenti. Riscontrata l’assenza del Dirigente avrebbero avuto un colloquio con una funzionaria del Comune, la quale avrebbe chiamato al telefono il Dirigente. Quest’ultimo, secondo quanto scritto nell’esposto, avrebbe riferito frasi poco consone rispetto al ruolo ricoperto, invitando i due consiglieri, dopo essersi rivolti in passato al Prefetto, di rivolgersi, questa volta, direttamente ai carabinieri.

Questo, quanto sarebbe contenuto nella denuncia. “A noi spiace molto – dichiarano Piccione e siciliano – che la Politica debba sprofondare fino a questo infimo livello, ma i fatti verificatisi in questi ultimi mesi non ci consentono più di proseguire sulla strada della diplomazia. Decine di volte abbiamo sollecitato il Segretario generale del Comune di Nardò affinché vengano rispettate le regole che disciplinano il funzionamento interno dell’ente. Decine di volte quelle regole sono state violate, per tutto questo, stamattina, a seguito dell’ennesimo episodio consistente in una vera e propria derisione nei confronti dell’opposizione da parte di un dirigente comunale, abbiamo ritenuto fondamentale e non più rinviabile depositare un esposto presso il locale Commissariato e la Prefettura di Lecce.

About Roberto De Pace

Guarda anche

POLIVALENTE, INIZIATI I LAVORI

IL POLIVALENTE DI VIA CUOCO VOLTA PAGINA, INIZIATI OGGI I LAVORIIntervento da quasi 400 mila …