venerdì , 25 Settembre 2020

Grecia batte Salento 10 a 0

“Isola piena di turisti, da noi non c’è più nessuno. I turisti possono scegliere di tutto dai mega Yachts al dormire in tenda, tutti i gusti convivono tranquillamente insieme e nessuno giudica il tipo di vacanza che una famiglia vuole fare ( da noi Briatore l’abbiamo fatto scappare e abbiamo ancora paura dei punkabestia). Speso per 5 giorni 125 € a testa per dormire in un appartamento decente e fatto il bagno in un mare caraibico, senza i liquami dei camper dell’Aspide. In nave con noi, al ritotorno, è scesa una famiglia di inglesi con bambini, disperati perché non ci sono cartelli dove andare e non ci sono mezzi pubblici alle 7 del mattino….ovviamente hanno dovuto accettare l’invito insistente del taxista abusivo che gli ha chiesto 30€ per andare alla stazione ferroviaria”.

Questa è la lettera che abbiamo ricevuto. Prima che  vi scateniate, è bene ribadire che Briatore è stato preso solo come esempio nella difficoltà che si incontra nell’investire nel nostro territorio. Difficoltà che hanno, ovviamente, anche gli autoctoni. Il fenomeno mediatico Salento è in espansione, certo. Ma se non è accompagnato da una serie di servizi essenziali, sarà destinato a terminare presto.

Un pensiero che dovrebbe far riflettere sia gli operatori che tutti gli enti preposti. Senza i servizi non si va da nessuna parte anche se, come dice qualcuno, abbiamo il territorio più bello del mondo. Meditate gente…meditate.

About Roberto De Pace

Guarda anche

POLIVALENTE, INIZIATI I LAVORI

IL POLIVALENTE DI VIA CUOCO VOLTA PAGINA, INIZIATI OGGI I LAVORIIntervento da quasi 400 mila …