venerdì , 4 Dicembre 2020

Tokyo “conquistata” da un neritino

Dopo aver riscosso un enorme successo al Festival del Cinema di Roma “Il Vizio della Speranza”, film di Edoardo De Anegelis prodotto dal neritino Attilio De Razza, sbarca a Tokyo e, a distanza di vent’anni, porta l’Italia nuovamente a conquistare prestigiosi premi.
Il Festival del Cinema Italiano di Tokyo si tiene presso la prestigiosa Asahi Hall di Ginza, durante la Golden Week, periodo dell’anno dedicato in Giappone agli eventi speciali.
Il Festival, organizzato da Istituto Luce – Cinecittà in partnership con l’Asahi Shimbun, colosso editoriale giapponese la tiratura del cui quotidiano è la seconda del paese, l’Ambasciata Italiana e l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, è diventato negli anni un evento di riferimento per la produzione italiana contemporanea.
L’evento ha ottenuto anche il Patrocinio del Presidente della Repubblica.
Nel corso delle passate edizioni sono arrivati a Tokyo più di 100 talents italiani, e sono stati venduti ai distributori giapponesi più di 30 titoli. La media di pubblico supera ogni anni i 14.000 spettatori.
“Il vizio della speranza” ottiene due prestigiosi riconoscimenti: il Premio per la migliore Regia va ad Edoardo De Angelis mentre, Miglior Attrice Protagonista è risultata essere Pina Turco.
Continua, dunque, a risultare vincente il binomio De Angelis-De Razza. Film di qualità che troppo spesso mancano nel panorama ciinematografico italiano.

About Roberto De Pace

Guarda anche

POLIVALENTE, INIZIATI I LAVORI

IL POLIVALENTE DI VIA CUOCO VOLTA PAGINA, INIZIATI OGGI I LAVORIIntervento da quasi 400 mila …