lunedì , 28 Settembre 2020

Lavoratori in stato di agitazione

Alcuni lavoratori della ditta Soci, esercente l’attività di verifica ed ispezione in continuo delle opere fognarie, del servizio sanificazione delle reti fognarie e dei lavori di manutenzione delle reti idriche e fognarie nei comuni facenti parte
dell’Ambito territoriale n. 11, hanno proclamato lo stato di agitazione.
Secondo quanto emerso da una comunicazione del Sindacato Uil Trasporti, infatti, la società non avrebbe ancora erogato la mensilità di ottobre 2019, e per i lavoratori addetti alla sanificazione anche quella di settembre.
“Il contratto – si legge nella nota – prevede la corresponsione della mensilità entro il 10 del mese successivo a cui la retribuzione stessa compete. Ad oggi, inoltre, non sono state fornite informazioni utili circa la data dell’eventuale corresponsione”.
È naturale che il perdurare di tale situazione potrebbe mettere in serie difficoltà economiche gli addetti e le rispettive famiglie che, in maggioranza monoreddito, non hanno più risorse per fronteggiare gli impegni personali.
Per scongiurare un aventuale sciopero, che potrebbe portare a conseguenti disagi per la popolazione soprattutto nei territori di Nardò, Copertino e Gallipoli, i lavoratori hanno chiesto un incontro urgente con i vertici della società.
È di questi giorni, infine, la sentenza del Consiglio di Stato che ha dato ragione ad altra ditta che presto, potrebbe prendere il posto della Soci nell’appalto AQP.

About Roberto De Pace

Guarda anche

POLIVALENTE, INIZIATI I LAVORI

IL POLIVALENTE DI VIA CUOCO VOLTA PAGINA, INIZIATI OGGI I LAVORIIntervento da quasi 400 mila …