mercoledì , 30 Settembre 2020

CIMITERO, FIORAI AUTORIZZATI A DEPOSITARE I FIORI SULLE TOMBE

Fiorai e florovivaisti sono autorizzati alla vendita. Da lunedì possono accedere al camposanto

Piccola e significativa deroga al regime dei provvedimenti restrittivi legati all’emergenza sanitaria. Con l’ordinanza n. 186 il sindaco Pippi Mellone ha autorizzato fioristi, florovivaisti e commercianti del settore che operano sul territorio comunale ad accedere al cimitero. A partire da lunedì 27 aprile, dunque, i cittadini che volessero ornare le tombe dei propri cari potranno accordarsi con il fioraio di fiducia in città che si farà carico di deporre i fiori presso il cimitero (con la collaborazione degli operatori dei servizi cimiteriali) dal lunedì al sabato nelle fasce orarie dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 16. Nel frattempo il primo cittadino ha chiesto proprio agli operatori del cimitero di rimuovere i vecchi fiori da tutte le tombe e ripulire i contenitori.
La stessa ordinanza, sulla scorta di un parere reso dal Ministero delle Politiche Agricole (secondo cui non sussistono limitazioni in ordine alla tipologia di esercizi commerciali deputati alla vendita di prodotti florovivaistici), consente inoltre l’apertura dei punti vendita all’ingrosso e al dettaglio di prodotti agricoli, semi, piante e fiori ornamentali, piante da vaso, fertilizzanti e ogni altro prodotto inerente la filiera florovivaistica. A condizione, ovviamente, che nei luoghi deputati alla vendita sia garantita l’osservanza puntuale e scrupolosa delle disposizioni sanitarie in vigore al fine del contenimento e della diffusione dell’epidemia da Covid-19.
“Ci stiamo preparando a riprendere la nostra vita normale – dice il sindaco Pippi Mellone – e questo passa anche da piccole cose come questa. Tenere il cimitero chiuso è stata una scelta sofferta ma obbligata e in linea con le decisioni di tutela della salute pubblica a livello nazionale e con le altre che ho preso per la nostra città. È un modo anche per riavviare le attività del settore florovivaistico, come tutte messe a dura prova dall’emergenza”.
“È una decisione di buon senso – aggiunge il consigliere delegato ai Servizi Cimiteriali Gianluca Fedele – che può servire ad alleviare un po’ il doloroso distacco determinato dal fatto che il cimitero è chiuso. Nell’attesa che riapra, dunque, sarà possibile far giungere un omaggio floreale sulle sepolture dei nostri cari. Non è la stessa cosa che andarci personalmente, ce ne rendiamo conto, ma attraverso la disponibilità dei fiorai sarà possibile far giungere loro un pensiero, un’attenzione. Ho sentito personalmente tutti i rappresentanti del settore e nessuno di loro si è tirato indietro, li ringrazio per questo”.                                                                     
                                                                                                             Ufficio stampa

About redazione

Guarda anche

POLIVALENTE, INIZIATI I LAVORI

IL POLIVALENTE DI VIA CUOCO VOLTA PAGINA, INIZIATI OGGI I LAVORIIntervento da quasi 400 mila …